STATUTO

Articolo 1) SEDE , SCOPO E DURATA

L’associazione culturale senza fini di lucro “ Piatto d’argento”, ha la sede legale ed amministrativa

ad Avellino in via Circumvallazione, 133, indirizzo mail < piattodargento2019@gmail.com >, ed è

una associazione senza fini di lucro di utilità sociale, che svolge attività nei diversi settori dell’

enogastronomia; ha durata illimitata e potrà essere messa in liquidazione con le modalità appresso

indicate. Costituisce sedi operative ausiliarie per lo svolgimento delle attività sociali, nei modi e nei

luoghi previsti dalla legge.


Articolo 2) ATTIVITÀ SOCIALI

I Cenacoli costituiscono le sedi operative ausiliarie del Piatto d’argento. Escludendo vincoli o

collegamenti con partiti politici e con associazioni religiose e nel rispetto delle norme del D. Lgs.

3 luglio 2017, n. 117, il Consiglio Direttivo , coordina le manifestazioni poste in essere dai

Cenacoli Culturali che riguardano:

– Simposi di arte gastronomica organizzati a turno da un socio nei pubblici esercizi della

ristorazione situati nel territorio del Cenacolo. Il simposio è preceduto abitualmente da una breve

conversazioni ed è accompagnato dalla valutazione su apposita pagella e va consegnata al

Primicerio che compila la relazione da pubblicare sull’apposita pagina Web. I locali che non

raggiungeranno il voto della sufficienza non verranno pubblicati.

– insegnamenti sulla dietetica e sull’igiene dell’alimentazione;

– lezioni teorico pratiche della tecnologia di cucina;

– conferenze sulla storia, sulla letteratura e sull’arte pittorica nella gastronomia;

– gare a premi per le tavole apparecchiate;

– promozioni per la produzione e il commercio agroalimentare;

– pratica di attività turistiche ,culturali e ricreative ;


Articolo 3) AMMINISTRAZIONE CENTRALE E DIRIGENTI 

L’amministrazione centrale si realizza tramite: l’ Assemblea dei Soci, la Consultazione dei

Primiceri e il Consiglio Direttivo . I dirigenti sono: Presidente, Vice Presidente,

Segretario/Tesoriere e Direttore del Web.

Articolo 4) PRESIDENTE

Il Presidente ha la rappresentanza legale e la firma sociale e rappresenta l’Associazione di fronte a

terzi e di fronte alla legge. Gli atti sociali da lui firmati impegnano l’Associazione sia nei riguardi

dei Soci che dei terzi. Il Presidente insieme al Segretario/Tesoriere apre e gestisce conti correnti

bancari. Il Presidente sovrintende all’attuazione delle deliberazioni dell’Assemblea e del Consiglio

Direttivo In caso di impedimento, suo o di altro membro, il Consiglio Direttivo, con apposito

verbale nomina in via transitoria un suo sostituto. Se l’impedimento si prolungasse per otre sei

mesi, convoca nei modi e nei termini appresso indicati, l’Assemblea per eleggere il membro

mancante.

Articolo 5) CONSIGLIO DIRETTIVO

Il Consiglio Direttivo è composto da quattro membri che, al momento della costituzione del presente

Statuto, sono eletti dai presenti all’atto costitutivo. Alla scadenza del loro mandato, tra tre anni,

verranno eletti dall’Assemblea dei Soci. Le deliberazioni del Consiglio Direttivo sono prese a

maggioranza, in caso di parità prevarrà il voto del Presidente. Compiti del Consiglio Direttivo sono;

– deliberare la costituzione dei Cenacoli ossia delle sezioni operativa ausiliarie e dare il parere per

l’ammissione dei nuovi soci.

– redigere i regolamenti elle varie attività sociali previste dallo Statuto

– compilare il rendiconto economico/finanziario da sottoporre all’Assemblea ; ————

-coordinare le attività sociali approvate dall’Assemblea ;

– fissare la data e convocare l’ Assemblea che va riunita almeno una volta all’anno:;——————

–  decidere sull’impiego del residuo di bilancio da sottoporre all’Assemblea;

– redigere i regolamenti interni relativi alle varie attività;

– adottare provvedimenti di radiazione contro i Soci;

– favorire la partecipazione dei Soci alle manifestazioni culturali dell’I.C.E.

Per esercitare le proprie funzioni, il Consiglio Direttivo si riunisce almeno una volta al mese oppure

ogni volta che il Presidente o almeno due consiglieri lo ritengano necessario. Il Segretario compila

su apposito registro i verbali del Consiglio Direttivo.

Articolo 6) DIRETTORE DEL SITO WEB

L’ICE, per diffondere e divulgare il programma sociale, si serve del proprio sito Web pubblicando

anche articoli di varia provenienza Il Direttore del sito Web è responsabile di quanto pubblicato e,

nei limiti del proprio bilancio, potrà avvalersi della collaborazione di personale o di ditte competenti

– il sito web redige informazione delle attività sociali e, su apposita rubrica, informa sulle visite agli

esercizi della ristorazione allo scopo di favorire la conoscenza del locali che garantiscono il pieno

rispetto della buona enogastronomia

– pubblica gli articoli che riguardano l’enogastronomia.

– diffonde la conoscenza delle attività svolte dall’Associazione anche allo scopo di promuovere la

costituzione di nuovi Cenacoli culturali. 

Articolo 7) CENACOLI E PRIMICERI

I Cenacoli sono le sezioni operative periferiche del ”Piatto d’argento”. Di norma la denominazione

dei Cenacoli include il nome del territorio di competenza. Dette sezioni operative hanno

conduzione economica indipendente e limitata alle spese di gestione e non possono assumere

personale dipendente. Per costituire un Cenacolo occorre essere almeno in 5 persone. Il

Presidente, udito il parere del Consiglio Direttivo, nomina il Primicerio che dirigere il Cenacolo e

ne è il responsabile verso terzi e verso gli organi centrali, egli dura in carica tre anni ed è

riconfermabile. 

Articolo 8) SOCI

Possono essere ammessi a soci i cittadini di qualsiasi nazionalità e sesso di specchiata onestà che

conoscano i rudimenti dell’uso del pc e che mostrino sincero coinvolgimento verso

l’enogastronomia. Agli associati è consentito essere iscritti contemporaneamente ad altre

associazioni senza fini di lucro aventi scopi analoghi a quelli de “Piatto d’Argento”. Sono comunque

esclusi coloro che svolgono professionalmente attività nel campo della ristorazione e della mescita.

La domanda di iscrizione va indirizzata al Presidente del Consiglio Direttivo, controfirmata dal

Primicerio del Cenacolo del territorio di dimora abituale del candidato e va corredata da un breve

curriculum. Sentito il parere del Consiglio Direttivo, il Presidente assume la delibera comunicandola

al Primicerio e al richiedente che diventa socio a tutti gli effetti dopo aver versato quanto dovuto.

La quota di iscrizione e la quota sociale sono fissate dal Consiglio Direttivo sulla base del bilancio

Articolo 9) SOCI ONORARI

Coloro che hanno acquisito speciali ed esclusivi meriti nel campo della enogastronomia, su

designazione del Presidente, possono ricevere il titolo onorifico di Socio onorario Tale carica

esonera da qualsiasi contributo pecuniario nei confronti dell’Associazione, ma consente il diritto di

voto e di elezione attiva e passiva alle carche sociali.

Articolo10) DIMISSIONI, DECADENZA ED ESCLUSIONE

Il Socio cessa di appartenere al “Piatto d’argento” se si dimette, se viene espulso o se è radiato;

– le dimissioni sono date per iscritto e indirizzate al Primicerio e da questo trasmesse al Presidente;

– l’espulsione è comminata quando il socio non ottempera alle disposizioni dello Statuto o alle

deliberazioni prese dagli Organi Sociali;

– la radiazione è pronunciata contro il Socio che commette azioni disonorevoli dentro e fuori

dell’ICE o che costituisce ostacolo al buon andamento del sodalizio oppure quando la sua condotta

arreca danni morali o materiali al ”Piatto d’argento”. I soci radiati non possono essere riammessi;

possono invece essere riammessi i soci espulsi per morosità dopo che hanno assolto al pagamento

degli arretrati.

Articolo 10) PATRIMONIO SOCIALE

Il patrimonio sociale è indivisibile ed è costituito:

-dalle quote e dai contributi associativi;

– dalle donazioni di privati e di aziende per finanziare eventi promozionali;-

– da proventi derivanti dalle attività organizzate dall’Istituzione

– dalle erogazioni,, donazioni e lasciti diversi;

– da eventuali fondi di riserva.

Come previsto dal comma 8 lettera a- art.148 del TUIR, all’associazione “Piatto d’argento” è vietato

distribuire agli associati, anche in modo indiretto, utili o avanzi di gestione ed eventuali residui

attivi della sua attività nonché fondi, riserve o capitale durante la vita dell’Associazione stessa, a

meno che la destinazione o la distribuzione non siano imposte dalla legge). I residui attivi dovranno

essere reinvestiti dall’I.C.E. per gli scopi istituzionali e/o per l’acquisto/rinnovo degli impianti,

attrezzature, o per l’acquisto di beni mobili ed immobili necessari all’Istituzione stessa, o utilizzati

nei termini previsti dalle leggi in vigore in materia. Il Segretario/Tesoriere compila il rendiconto

economico che riguarda l’esercizio sociale dal 1° gennaio al 31 dicembre di ogni anno e deve

presentarlo all’Assemblea entro il 30 aprile dell’anno successivo. Detto rendiconto deve

rappresentare la situazione patrimoniale ed economica del “Piatto d’argento” (come previsto dal

comma 8 lettera d- art.148 del TUIR).

Articolo 11) CONSULTAZIONE DEI PRIMICERI

Per quanto riguarda il calendario delle manifestazioni, i Primiceri dopo essersi consultati tra loro per

evitare sopraffazione di date , preordinano programma delle manifestazioni comunicandolo al

Consiglio direttivo.

La consultazioni dei Primiceri possono essere fatte per telefonoe o tramite Word


Articolo 12) LE ASSEMBLEE

Le Assemblee ordinarie sono convocate almeno una volta all’anno de entro il 30 aprile per

l’approvazione del rendiconto economico, deliberare su argomenti di normale amministrazione. le

assemblee straordinarie sono riunite per decidere su argomenti eccezionali . Entrambe, in prima

convocazione, sono regolarmente costituite con la presenza della metà più uno dei Soci; in

seconda convocazione sono regolarmente costituite qualunque sia il numero degli intervenuti.. Ogni

socio ha diritto a un voto, non sono ammesse le deleghe. La convocazione dell’Assemblea deve

avvenire almeno 8 giorni prima mediante comunicazione e-mail con ricevuta di ritorno oppure per

WhatsApp.

Le votazioni possono avvenire per alzata di mano, o per scrutinio segreto. Alla votazione possono

partecipare solo i soci in regola con i pagamenti. L’Assemblea è presieduta da un Presidente

nominato dall’Assemblea stessa; le deliberazioni sono riportate su apposito libro dei verbali

L’assemblea assolve ai seguenti compiti:

– nomina della Commissione Elettorale composta da 3 membri

– elegge il Presidente, e il Consiglio Direttivo;

– approva il rendiconto economico/finanziario consuntivo e preventivo;

– approva gli stanziamenti per le iniziative previste dal presente statuto.

Articolo 13) SCIOGLIMENTO

Lo scioglimento del “Piatto d’argento” nella sua interezza è deliberato dall’Assemblea dei Soci

convocata in seduta straordinaria. All’atto dello scioglimento, l’ Assemblea nomina un Commissario

Liquidatore e annulla tutte le altre cariche sociali. Il Commissario Liquidatore delibera la

destinazione dell’eventuale residuo attivo del patrimonio . La destinazione del patrimonio residuo

avverrà a favore di altre associazioni che perseguano finalità analoghe a quelle dell’Istituto in

conformità a quanto previsto dalla legge 289 / 2002 ed eventuali successive modificazioni, o nuove

disposizioni legislative in materia (come previsto dal comma 8 lettera b- art.148 del TU)

Lo scioglimento del Cenacolo è deliberato dal Consiglio Direttivo quando si fossero verificate le

condizioni che determinano la radiazione e l’esclusione della maggioranza dei membri del Cenacolo.

o se il numero dei componenti si abbassa al disotto di cinque soci,

Articolo 14) DISPOSIZIONI FINALI

Gli impegni di spesa previsti nel presente Statuto saranno preventivate in rapporto alle entrate

economiche ordinarie e straordinarie dell’Istituto. Per tutto quello che non è stabilito dalle norme del

presente Statuto, i Soci si impegnano a rispettare le norme i e i principi generali dell’ordinamento

giuridico italiano e, in particolare, le leggi speciali sulle Associazioni senza fini di lucro.

Letto, confermato e sottoscritto

Avellino, 9 marzo 2019

Presidente dott. Mario de Simone

Vice Presidente dott. Alfredo Piccarreta

Segretario Tesoriere Gen.c.d.a. Francesco Paolo Spagnuolo

Direttore Web ing. Angelo Papa